Guardavo fuori dalla finestra dell'ambulatorio, il cielo era di un azzurro emozionante, mentre l'oncologo mi spiegava i dettagli della chemio che avrei iniziato il giorno successivo... e pensavo a come fosse possibile un cielo di un azzurro simile in una giornata così grigia per me...

giovedì 29 dicembre 2016

Silenzi

Ci sono momenti in cui si ha bisogno di 
silenzi.
Per motivi diversi 
possono essere silenzi di riflessione
silenzi di protesta
silenzi di rammarico
o semplicemente.... silenzi.
Ecco ,  sono mesi di silenzi, su questo blog.
Non perchè non abbia nulla da dire
Non perchè non senta il "bisogno" di scrivere qui.
In realtà ho un "tornado" interno, 
emozioni, ricordi, paure 
che si intrecciano
si accavallano
riemergono prepotenti.
Mi stanno annientando...
Quindi, come sempre mi aggrappo 
a chi mi è vicino in modi diversi
ma mi sta aiutando.
La stanchezza a volte è tanta.
C'è chi non la capisce
c'è chi ti dice : "ormai sei fuori dalla malattia, che vuoi di più?"
Non si è mai fuori dalla malattia
occorre stare sempre all'erta
e ho paura che mi sfugga qualcosa, un particolare 
che possa rivelarsi importante...
     

18 commenti:

  1. La penso come te cara amica: non si è mai fuori dalla malattia o, comunque, rimane dentro la terribile esperienza che ci ha cambiato la vita.
    Ma il tuo blog "Un azzurro cielo" fa sempre ben sperare.
    Io ci sono, eh?
    Buon Anno Nuovo cara AnnaMaria
    Susanna

    RispondiElimina
  2. Leggendo mi viene solo di abbracciarti ..in silenzio.

    RispondiElimina
  3. lo so si fà fatica a lasciar andare la paura ..è sempre li al fianco ..ma pian piano ..non subito...se ne andrà ..non per sempre ...ogni tanto riaffiorerà ...ma ci saranno spazi sempre più evidenti ...e quando arriva , si accoglie ..si fanno uscire le lacrime ..poi si accantona e si lascia andare ...e un sporriso ci sta ... e si va avanti per questa tortuosa "cosa" chiamata Vita !..
    un abbraccio immenso ...e auguri per il nuovo anno che sta arrivando ..ti auguro ti porti quello che più desideri ...anzi di tutto e di più ^_^

    RispondiElimina
  4. Io non ho passato quello che hai passato tu, ma la penso come te. Soffro d'ansia e le paure sono tante.
    Ti regalo un caldo abbraccio, e che l'anno nuovo sia solo un po' meglio di questo, non voglio altro. Ale

    RispondiElimina
  5. Che questo nuovo anno ti regali la serenità che meriti e ti tolga ogni paura.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  6. Ci stai provando Azzurro Cielo, di più non si può. Auguri per il 2017, ti abbraccio !

    RispondiElimina
  7. nn posso dire ti capisco abbastanza ma credo sia difficile uscirne veramente fuori con la mente...ed è giusto e comprensivo ciò che provi

    RispondiElimina
  8. Carissima come sono vere le tue parole " non si è mai fuori dalla malattia" a nulla serve aver superato i fatidici 5 anni perchè noi ben sappiamo che il cancro è infido e non possiamo fidarci di lui, ma altrettanto sappiamo che dobbiamo fidarci dei ns medici e di noi stesse quindi è inevitabile avere paura e vivere "sospese" ma sempre in allerta! Un abbraccio calorosissimo e non vergognamoci delle nostre paure che ci fanno da corazza. Ciappy

    RispondiElimina
  9. Ti posso garantire che col tempo la paura si affievolirà. Non sparirà mai del tutto ma sarà molto meno forte.
    Tempo.. ci vuole solo quello! Per me... dopo vent'anni la paura c'è ancora ma ho trovato il modo di farla tacere e non ascoltarla più. Ma son passati vent'anni....
    Per ora ti abbraccio forte forte e ti mando un bacione

    RispondiElimina
  10. Le battaglie non finiscono mai, fan parte della vita e sono la Vita stessa. Però ci sono tregue e in quelle occorre rilassarsi, godere di ogni cosa che ci fa contenti e del primo raggio di sole. Quelle tregue io le chiamo armi.
    Un abbraccione.

    RispondiElimina
  11. Un abbraccio.
    Ritorna a scrivere e fantasticare ci manchi.

    RispondiElimina
  12. Complimenti per il tuo bellissimo blog! Ti seguo!
    Se ti va di ricambiare passa da me:
    http://marycosmesi.blogspot.it

    RispondiElimina
  13. Annamaria carissima, ti lascio un abbraccio...anche se non stai scrivendo sul blog io ti penso tanto!

    RispondiElimina
  14. Il silenzio è un'arma potente.
    E a volte è indispensabile.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  15. Buon giorno
    come và? spero sia tutto bene
    un abbraccione :)

    RispondiElimina
  16. Il Silenzio a volte è molto importante e necessario per rigenerarsi e passare un momento critico - anche a me succede. Un abbraccio e spero che questo momento brutto possa passare presto
    Io sono nuova follower dei tuoi due blog vengo dal Rifugio degli Elfi https://ilrifugiodeglielfi.blogspot.it/ - grazie della tua visita e commento. Spero che vorrai anche tu diventare un follower dei miei blog ne ho tre - hai una scelta In questo post li trovi tutti e tre https://ilrifugiodeglielfi.blogspot.it/2017/02/la-grande-quercia.html?showComment=1488017683984#c1533047726695540136
    Buon pomeriggio e migliore fine settimana

    RispondiElimina
  17. La forza è dentro di te!!!
    Un forte abbraccio da Beatris

    RispondiElimina
  18. Ciao cara Annamaria...un bacio grande!

    RispondiElimina